“Da bambino mi è stata subito chiara una verità umana: la conoscenza è uno strumento di liberazione o, all’opposto, per esercitare potere.
Crescendo ho visto in quell’idea una potenziale brutale deformazione del sapere, un atto di violenza.
Il sapere è sensato quando lo si adopera per la liberazione delle coscienze, non come arma per dominare sugli altri.
La conoscenza è al servizio dell’essere, non dovrebbe mai divenire una pulsione a servizio dell’avere.”

© Valerio Bellone

Scritto da:

Valerio Bellone

Ho praticato in modo ludico arti marziali sin da quando ero bambino: Judo, Karate, Muay Thai, Kali Filipino, Silat, Close Combat. Infine ho incontrato il Taijiquan e da quel momento ho dedicato tutto me stesso alla pratica, alla ricerca e allo studio di quest'arte.
Il mio percorso nel Taijiquan è iniziato con il wushu moderno (Taijiquan in forma sportiva) e successivamente ho approfondito lo stile di Cheng Man Ching per poi passare ad altri filoni di insegnamento derivati dalla tradizione antica della famiglia Yang.
Tengo anche corsi di gruppo e per istruttori nella città di Palermo. Puoi approfondire la mia conoscenza su questa pagina.