taiji difese immunitarie

Un recente studio dimostra scientificamente che la pratica cinese del Taiji può aumentare notevolmente la risposta delle difese immunitarie del corpo all’infezione da virus e può, in particolare, contribuire a prevenire epidemie su vecchi e anziani.

Cosa dice la ricerca sul taiji e le difese immunitarie

La ricerca, del dottor Michael Irwin e della sua equipe, dell’Università di Los Angeles (California), è riportata sulla rivista Psychosomatic Medicine.

Lo studio effettuato negli Stati Uniti su 36 uomini e 36 donne, con un’età media di 70 anni, ha mostrato che coloro che hanno utilizzato i movimenti e la meditazione del Tai Ji per diversi mesi hanno goduto di un aumento del 50% delle cellule immunitarie che mirano al virus Herpes Zoster. La ricerca si ritiene essere la prima che dimostra scientificamente che un intervento comportamentale può influenzare positivamente una risposta immunitaria specifica a un virus: “I nostri risultati offrono un esempio unico e emozionante di mente che vince sulla materia”, ha dichiarato Irwin.

Il virus dell’herpes – conosciuto come varicella – che attacca solitamente i soggetti più giovani rimane vivo nelle cellule nervose del corpo ed è la causa di alcuni problemi futuri. Eventuali focolai di herpes zoster possono verificarsi quando il sistema immunitario dell’individuo infetto è indebolito dallo stress, da malattie o dall’età avanzata, permettendo al virus di riaffiorare e causare eruzioni cutanee che possono dare dolori per mesi o anni.
“Non esiste un trattamento medico standard per prevenire il riaffiorare del virus”, ha dichiarato Irwin a ABC Science Online. “Nuovi interventi o trattamenti sono necessari per ridurre il rischio di tosse negli anziani più a rischio di questa malattia virale”.

Ti piacerebbe fare prevenzione e allungarti la vita con la pratica del Qi Gong del Taichi e della Meditazione? Prova i corsi di Taiji Gate

Tutti i soggetti presi in esame avevano avuto la varicella all’inizio della vita. La metà è stata scelta casualmente per fare un corso di Tai Ji per 45 minuti, tre giorni alla settimana, per 15 settimane, mentre la metà rimanente ha agito come gruppo di controllo e non ha praticato il Tai Ji.
Una settimana dopo la fine del periodo di studio, i controlli fisici hanno mostrato che il gruppo aveva un sistema immunitario più forte con un notevole aumento dei livelli di memoria delle cellule T che riconoscono e attaccano specificamente il virus della varicella; oltre a un migliorato livello di salute generale.
I soggetti del gruppo di Tai Ji hanno anche manifestato miglioramenti nel funzionamento fisico, in particolare quelli che prima dello studio avevano problemi con compiti comuni, come ad esempio salire le scale a piedi. I ricercatori hanno dichiarato che per loro i benefici del Tai Ji erano “comparabili o superavano quelli riportati dall’intervento chirurgico dell’anca o la sostituzione della valvola cardiaca negli adulti più anziani”.

È necessaria più ricerca per scoprire se gli effetti del Taichi su una specifica immunità sono di lunga durata. Bisognerebbe inoltre capire se con il Taiji può essere aumentata la risposta immunitaria ad altre malattie infettive, come detto nella tradizione di questa pratica millenaria.

Lo studio è stato supportato dall’Istituto Nazionale della salute degli Stati Uniti.

Scritto da:

Valerio Bellone

Ho praticato in modo ludico arti marziali sin da quando ero bambino: Judo, Karate, Muay Thai, Kali Filipino, Silat, Close Combat. Infine ho incontrato il Taijiquan e da quel momento ho dedicato tutto me stesso alla pratica, alla ricerca e allo studio di quest'arte.
Il mio percorso nel Taijiquan è iniziato con il wushu moderno (Taijiquan in forma sportiva) e successivamente ho approfondito lo stile di Cheng Man Ching per poi passare ad altri filoni di insegnamento derivati dalla tradizione antica della famiglia Yang.
Tengo anche corsi di gruppo e per istruttori nella città di Palermo. Puoi approfondire la mia conoscenza su questa pagina.