Mostra: 1 RISULTATI
Approfondimenti Taichi

La lancia del Taiji nella famiglia Yang

Premessa

Qiang (槍) è il termine cinese per indicare la lancia. Questa è una delle quattro principali armi delle arti marziali cinesi, insieme al bastone, al dao (sciabola) e al jian (spada) ed è la Regina delle armi lunghe, così come la spada è il Re delle armi corte.
Un proverbio cinese dice: “Pugni al sud e gambe al nord, lancia ad est e bastone ad ovest” (Nanquan Beitui Dongqiang Xigun, 南拳北腿东枪西棍), indicando la tecnica nei quattro punti cardinali principali.

Storia

Secondo il testo Qiu Pixiang, la lancia deriva dalla picca (矛), un’arma lunga 4 metri soprannominata “picca lunga otto guerre” (仗八長矛) ed utilizzata nelle battaglie con i carri nel periodo delle “Primavere e degli Autunni” (un periodo della storia cinese che va dal 722 a.C. al 481 a.C. e che prende il nome dalle cronache di quel tempo, gli Annali delle primavere e degli autunni, tradizionalmente attribuiti a Confucio, che narrano gli avvenimenti dello Stato di Lu dal 770 a.C. al 481 a.C.).

In epoca Qin e Han (dal 221 a.C. al 220 d.C.) si utilizzarono prevalentemente lance di dimensioni e fattezze molto simili a quelle attuali. Mentre durante la dinastia Jin (265-420 d.C.) furono rimpiazzate da lance in bronzo che poi furono sostituite da lance in ferro per motivi economici e funzionali.

Il testo Storia delle Cinque dinastie (五代史), nella parte intitolata Biografia del re Yàn Zhāng (王彥章傳), racconta: “Yàn Zhāng si comportava con pienezza di coraggio e di forza, era capace di camminare cento passi scalzo tra arbusti spinosi, brandiva una lancia di ferro, cavalcava e andava al galoppo, si lanciava a grande velocità come volasse, cosa che non riusciva ad altri, all’interno dell’esercito era chiamato Re Lancia di Ferro”…

Accedi per continuare a leggere

Già iscritto?

Accedi per continuare a leggere se sei già iscritto/a su TaijiGate.

Altrimenti abbonati su TaichiBlog

Iscriviti!

Abbonati su TaichiBlog per accedere ai contenuti esclusivi e ai Classici del Taijiquan.

Per continuare a leggere fai un abbonamento online su TaichiBlog e accedi agli articoli di approfondimento e all’intera traduzione dei 10 più importanti manuali della storia cinese sul Taijiquan, noti come “Classici” di Wang, di Wu(Hao), di Li, di Wu, degli Yang e dei Chen.
Centinaia di pagine tradotte (e spiegate) per la prima volta dal cinese in una lingua dell’UE (l’italiano).
I contenuti esclusivi che trovi su TaichiBlog non li trovi su nessuna pubblicazione cartacea o digitale.

Buona pratica e ricerca a tutti.
© Valerio Bellone

error: I contenuti di Taichi Blog sono protetti da copyright - © 2022, Tutti i diritti riservati

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di Taiji Blog maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi