Nel video il Maestro Huang Sheng Shyan combatte contro un wrestler campione asiatico, 20 kg più pesante di lui e di molti anni più giovane. Huang, al tempo di questo scontro aveva 60 anni e combatté sottomettendosi alle regole del wrestling. Huang Sheng Shyan vinse l’incontro per 26 a 0.

“Un giorno come un altro, a Taiwan, il famoso campione e insegnante dello stile di kung fu, White Crane (Gru Bianca), Huang Sheng Hsien, andò incontro al Prof. Cheng Man Ching. All’incontro era presente anche T.T. Liang, un allievo di Cheng Man Ching, e propose a Huang di fare un po’ di Tui Shou (pratica a mani nude per testare svariate abilità del Taijiquan), in men che non si dica Huang si ritrovò stordito sul pavimento e, stupito dell’accaduto, ascoltò  Liang dire: sei come un bambino piccolo e non riuscì a capire perché sei considerato un maestro di kung fu abile. Huang a quel punto, nel tipico e antico atteggiamento cinese, lasciò immediatamente la sua pratica dello stile White Crane e iniziò a imparare il Taijiquan dal Prof. Cheng Man Ching.
Liang ricorda l’espressione di umiltà di Huang ma anche la sua perseveranza successiva nell’apprendimento del Taijiquan. Secondo quando riportato da Liang, Huang trascorse sette anni ad apprendere la forma del Taijiquan in solitaria per ottenere il radicamento e sviluppare il suo Qi (ch’i). Poi, i successivi sette anni li dedicò a farsi spingere da chiunque, così da poter sviluppare le sue capacità di cedere e neutralizzare. Infine, trascorse altri sette anni spingendo le persone per imparare come emettere l’energia (Fa Jin). Il programma di apprendimento di ventuno anni di Huang impressionò Liang.

Molte volte ho sentito Liang commentare come considerava Huang il miglior Maestro di Taijiquan vivente al mondo, eguagliato, a suo dire, solo da un altro insegnante, ovvero Wang Yen Nien.
Il Maestro Huang continuò a risiedere in Malesia fino alla sua morte nel 1995. Aveva migliaia di studenti e ricevette il soprannome “Il nonno del taijiquan”. Nel corso degli anni Liang ricevette periodicamente lettere da Huang, in cui riferiva umilmente a Liang come il suo salvatore. Ciò che impressionò maggiormente Liang riguardo a Huang fu il fatto che egli non parlava mai male degli altri – a prescindere dalle voci o dalla situazione.”

Vuoi imparare il Taijiquan stile Yang? Partecipa al mio corso video dal vivo di Taichi e Qi Gong

Scritto da:

Valerio Bellone

Ho praticato in modo ludico arti marziali sin da quando ero bambino: Judo, Karate, Muay Thai, Kali Filipino, Silat, Close Combat. Infine ho incontrato il Taijiquan e da quel momento ho dedicato tutto me stesso alla pratica, alla ricerca e allo studio di quest'arte.
Il mio percorso nel Taijiquan è iniziato con il wushu moderno (Taijiquan in forma sportiva) e successivamente ho approfondito lo stile di Cheng Man Ching per poi passare ad altri filoni di insegnamento derivati dalla tradizione antica della famiglia Yang.
Tengo anche corsi di gruppo e per istruttori nella città di Palermo. Puoi approfondire la mia conoscenza su questa pagina.